‘La valorizzazione della Bellezza’
E' questo il tema che ha ispirato il GDO e che lo ha portato ad affermare la propria sede nel bellissimo e storico borgo della città di Corinaldo. Il Borgo Medievale scelto come propria residenza, Corinaldo è l'inizio dell'invito alla riscoperta del patrimonio artistico, culturale e musicale che il GDO rivolge a tutto il suo pubblico, quello che lo segue da sempre e quello nuovo che saprà sicuramente coinvolgere attirandolo in vortice di connubi artistici fatti da arte, storia, danza, musica e molto altro. La musica, La natura e la riscoperta dell'importanza della natura dell'uomo, dell'intimo rapporto con la sua spiritualità, quale posto migliore di Corinaldo per tutto questo... Emozioni e sentimenti che si sono già "materializzati" attraverso al Festival di danza urbana che, ormai da tre anni, fa rivìvere le strade e gli angoli più belli della città di Corinaldo attraverso la musica, la danza, il teatro e dall'ultima edizione anche attraverso l'arte circense.

‘Il Festival della Danza Urbana di Corinaldo’
Il Festival Danza Urbana alla sua 3° edizione, si articola attraverso interventi performativi e di spettacolo gratuiti di danza e musica dal vivo lungo il Corso, l’area Terreno, i Portici, il Teatro Goldoni e tutte le aree fruibili del Borgo di Corinaldo che di volta in volta vengono individuate. Ogni edizione ha visto un incremento dell'offerta culturale grazie al coinvolgimento dello IAT e della Proloco, presenti in prima persona nella veste di Ciceroni, accompagnando il pubblico da un sito di spettacolo all’altro, lungo tutto il centro storico della Città. Questo aspetto di rilevante importanza consente di dare informazioni storico-artistiche, con una modalità performativa e non convenzionale, sugli spazi scenici utilizzati arricchendo quindi l'offerta artistica che rende il turista spettatore e lo spettatore turista. Il GDO porta un contributo artistico sostanziale all’ Evento che il Comune di uno dei Borghi più belli d'Italia ha voluto fosse implementato, nel format ideato dal direttore artistico, Patrizia Salvatori. Si tratta di un evento ricorrente nato proprio dall’esigenza di sottolineare luoghi ‘altri’ dal teatro, sedi incastonate nella bellezza del contesto architettonico-paesaggistico naturale quale è il Borgo Medievale di Corinaldo, appunto, affascinante Città Spettacolo in ogni suo angolo. Un Galà ‘diffuso’ in vari punti del Centro Storico che convergono per un gran finale conviviale in Piazzale Terreno. Momenti performativi intensi e coinvolgenti, interventi più impegnati a carattere storico-didattico ed happening con artisti di chiara fama, in un crescendo di esperienze ed intensità emozionali. Un appuntamento di mezza estate che corinaldesi e turisti attendono ormai numerosi con puntuale aspettativa.